Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut Crede

  • Produttore: Bisol
  • Provenienza: Italia - Veneto
  • Tipologia Vino: Prosecco Valdobbiadene Conegliano Docg
  • Gradazione: 11.5%
  • Dosaggio: Brut
  • Note di degustazione: Metodo Charmat Brut
  • Formato: 75 cl

ABBINAMENTI
  • - Antipasti all’italiana
  • - Antipasti di pesce e crostacei crudi
  • - Pizza alla verdure
  • - Risotto alle verdure
  • - Torte salate di verdure
  • Prodotto singolo
    12,95 €
  • Confezione da 6 prodotti
    77,70 €
- +

Scarica la scheda del prodotto
100% secure payments

  • Produttore: Bisol
  • Provenienza: Italia - Veneto
  • Tipologia Vino: Prosecco Valdobbiadene Conegliano Docg
  • Gradazione: 11.5%
  • Dosaggio: Brut
  • Note di degustazione: Metodo Charmat Brut
  • Formato: 75 cl

ABBINAMENTI
  • - Antipasti all’italiana
  • - Antipasti di pesce e crostacei crudi
  • - Pizza alla verdure
  • - Risotto alle verdure
  • - Torte salate di verdure

Approfondimento

“Crede” è il termine dialettale con cui si indica l’argilla, elemento che caratterizza il terreno dei vigneti, selezionati nel Comune di Valdobbiadene per la creazione di questo Prosecco Superiore.

Pendii di origine antichissima, un tempo coperti dal mare e formatisi grazie ai lenti movimenti del terreno, che ne hanno inarcato e disposto verticalmente gli strati.

Brillante, giallo paglierino con leggeri riflessi verdi. Il perlage è minuto e persistente.

Il profumo è di fiori di prato, giustamente intenso, fresco ed elegante; lascia emergere un fruttato assai gradevole.

In bocca nel fruttato, che ricorda il profumo, si percepiscono sentori di mela e pera. L’armonia si completa con una sapidità ricca e fine.

Bisol

Cinque secoli di storia, un racconto familiare che si snoda lungo 21 generazioni con l’innato amore per la terra e il vino.

Solo la brutalità del primo conflitto mondiale riesce temporaneamente ad arrestare il piccolo ma florido commercio che Eliseo Bisol aveva avviato a inizio secolo.

Il territorio di Valdobbiadene si trovava proprio sul confine che opponeva l'esercito Austro-Ungarico a quello Italiano - tuttavia, la secolare attività vitivinicola della famiglia Bisol riprende vigore attorno alla metà degli Anni Venti, grazie a Desiderio Bisol, figlio di Eliseo.

Nel secondo dopoguerra Desiderio - chiamato affettuosamente Jeio dalla moglie- viaggiava in sella alla sua Moto Guzzi rossa tra le colline di Valdobbiadene e Conegliano in cerca dei migliori terreni da acquistare, così che i suoi vini potessero racchiudere le caratteristiche di questi terroir, diversi ma complementari.

Jeio assegna i differenti ruoli aziendali ad ognuno dei quattro figli, in base alla loro formazione: Antonio si occupa dell'amministrazione, Eliseo della parte enologica, Aurelio dei vigneti, mentre Claudio della gestione generale dell'azienda.

Scopri tutti i prodotti Bisol

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist
Product added to compare.