Lambrusco “Dosage 15” Grasparossa Doc

  • Produttore: La Battagliola
  • Provenienza: Italia - Emilia Romagna
  • Tipologia Vino: Lambrusco
  • Filosofia: Biologico
  • Gradazione: 12.5%
  • Note di degustazione: Vino rosso leggero saporiti
  • Formato: 75 cl

ABBINAMENTI
  • - Antipasti all’italiana
  • - Carni bianche preparazioni complesse
  • - Cucina etnica speziata
  • - Pasta e fagioli
  • - Pizza con salumi
  • - Primi piatti regionali saporiti
  • - Risotto alle verdure
  • Prodotto singolo
    9,40 €
  • Confezione da 6 prodotti
    56,40 €
- +

Scarica la scheda del prodotto

  • Produttore: La Battagliola
  • Provenienza: Italia - Emilia Romagna
  • Tipologia Vino: Lambrusco
  • Filosofia: Biologico
  • Gradazione: 12.5%
  • Note di degustazione: Vino rosso leggero saporiti
  • Formato: 75 cl

ABBINAMENTI
  • - Antipasti all’italiana
  • - Carni bianche preparazioni complesse
  • - Cucina etnica speziata
  • - Pasta e fagioli
  • - Pizza con salumi
  • - Primi piatti regionali saporiti
  • - Risotto alle verdure

Approfondimento

15 grammi di zucchero residuo, quindi un Lambrusco della categoria asciutta, secco, adatto a tutta la famiglia dei salumi e insaccati. Zona di origine, provincia di Modena, comune di Castelfranco dell’Emilia. Terreno, tendenzialmente ghiaioso e di medio impasto. Vitigni: Lambrusco Grasparossa 100%. Spumantizzazione, il vino viene rifermentato a temperatura controllata in autoclavi di acciaio inox. Affinamento, il vino sosta sulle fecce nobili in autoclave per almeno 4 mesi durante i quali acquisisce il tipico bouquet. Colore rosso rubino intenso dalla fine perlatura che ne rivela la natura frizzante. Al naso sprigiona sentori fruttati di ciliegia e frutti rossi. Al palato si presenta di ottima struttura, vivace, avvolgente e intenso con un’ottima tipica vena di acidità. Ottimo per il momento dell’aperitivo, si accompagna piacevolmente ai primi e alle carni rosse. Interessante l’abbinamento con il baccalà e con le ostriche. Si consiglia di servirlo alla temperatura di 12°C.

La Battagliola

Si commuove ancora Alberto Salvadori quando racconta del bel podere di Piumazzo lasciatogli in eredità dalla madre Anna Maria, La Battagliola. Era il 1999 e la campagna nella piana modenese era ancora seminativa ma lo restò per poco, bastò un sogno premonitore a convincerlo che il destino della sua terra era un altro, più nobile e ambizioso, quello di produrre del buon vino. Da lì iniziò la sua riconversione da imprenditore della logistica a contadino e quella della sua terra da coltura estensiva a culla di settantamila barbatelle di Lambrusco Grasparossa. Il trasporto di merci via aria, via acqua e su rotaia lo ha portato in giro per il mondo, ma l’emozione di veder crescere quelle barbatelle, prender forma i filari e spuntare quei grappoli di uva di un rosso profondo quasi blu, lo ha negli anni trasformato. Ha scelto il vitigno più vocato in quella terra, il Grasparossa. La sfida era importante, quella di proporre un Lambrusco di qualità e personalità in un mercato che si è, almeno in parte, concesso a logiche meramente commerciali. La passione di Alberto Salvadori è condivisa dai figli Beatrice e Tommaso. Beatrice, dopo aver vissuto a Milano per molti anni, ha iniziato ad affiancarlo e a condividere con lui la passione per il vino. Tommaso guida oggi a Bologna la Fratelli Salvadori, azienda di famiglia alla quarta generazione. La vita impone un ritmo sempre più serrato ma gli impegni di tutti si dissolvono quando l’appuntamento è alla Battagliola per la vendemmia, una degustazione, il primo imbottigliamento o un semplice incontro tra amici. È l’amore per la loro terra che li accomuna e li tieni così uniti, il senso della continuità che si perpetua attraverso le stagioni.

Scopri tutti i prodotti La Battagliola
Product added to wishlist
Product added to compare.