Grappa Oro 1840 astucciata

  • Prodotto singolo
    43,00 €
  • Confezione da 6 prodotti
    258,00 €
- +

Scarica la scheda del prodotto
100% pagamenti sicuri

Approfondimento

Le migliori vinacce rosse dei Colli Berici ed Euganei (Veneto) sono selezionate e confezionate in cantina in piccoli contenitori chiusi e poi avviate alla distillazione nel più breve tempo possibile. Dopo la distillazione e lasciata riposare per almeno due anni in recipienti inerti in acciaio. Successivamente viene trasferita nel Magazzino Fiscale dove invecchierà in barili, nuovi e di secondo passaggio, in rovere di Allier da 350 litri, per oltre dodici mesi. Durante questo periodo avviene la magica alchimia della lenta e graduale cessione alla grappa del colore, degli aromi e della tostatura del legno alla grappa.

La Grappa “ORO 1840” ha un gusto olfattivo equilibrato, intrigante e coinvolgente. Alla vista appare con marcati riflessi dorati. Al palato è rotonda, calda ma non aggressiva: ricca e fragrante presenta piacevoli note speziate, di cacao e tabacco. Un distillato che dimostra appieno le caratteristiche di una grappa artigianale dal gusto moderno: uno splendido esempio di equilibrio tra aromi primari e terziari, proveniente dal sapiente invecchiamento in legno.

Distilleria Fratelli Brunello

La distilleria Fratelli Brunello, fondata nel 1840, è la più antica distilleria Artigianale d’Italia. Tutto iniziò da una donna, Maria Marzari, una delle prime donne imprenditrici nel mondo della grappa.

Montegalda, 1840. È qui che ha inizio la storia della più antica distilleria artigianale d’Italia, al piano terra del Palazzone, ancora oggi sede della distilleria Brunello. È qui che Bortolo Lotto, capostipite della dinastia, viveva con la moglie Teresa e il figlio adottivo Pietro: l’economia della famiglia si basava sul lavoro dato da tre macchinari tenuti in cantina: un “bruso” (caldaia) per la produzione di acquavite, un frantoio per olio e una macina per zolfo. Il Figlio Pietro nel 1902 sposa Maria Stella Marzari che assieme a lui porta avanti l’attività famigliare. Purtroppo Pietro muore prematuramente nel 1904: la moglie non si perse d’animo e prese in mano le redini dell’azienda famigliare, grazie anche all’aiuto del secondo marito, Giovanni Brunello, sposato nel 1908 e successivamente dai figli Giandomenico e Antonio i quali, nel secondo dopoguerra, ripresero per mano le sorti della Distilleria.

Oggi, alla guida della distilleria ci sono Giovanni, Paolo e Stefano Brunello, figli di Giandomenico e Antonio, i quali, nei primi Anni Ottanta, affinarono le tecniche di distillazione, portando innovazione nella varietà dei prodotti: dalle grappe monovitigno, al recupero di vitigni autoctoni alla distillazione dell’uva. In particolare il loro maggior merito è stato quello di decidere di valorizzare il proprio Territorio: decisero di abbandonare la produzione di grappe monovitigno da varietà internazionali per cercare un proprio percorso originale, partendo proprio dal loro Territorio alla scoperta di varietà originarie.

Vitigni come Cruajo, Fior d’Arancio e Amarone sono alcuni esempi di distillazione mirata. Il concetto di rispetto è, insieme alla dedizione per il lavoro, ciò che anima la Distilleria. Varcando la soglia, prima ancora di entrare in un’azienda, la sensazione è quella di essere accolti in una Famiglia. La Famiglia Brunello.

Scopri tutti i prodotti Distilleria Fratelli Brunello

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist
Product added to compare.